Senza categoria
La musica del cuore, l’unica in grado di dare emozione, “colorare” il nostro cammino!
Annunci
L' AMICA GENIALE , Lila , Lenù, storia di amicizia, Napoli, anni cinquanta

Sto letteralmente adorando questa fiction, è un evento molto atteso che non ha deluso le aspettative! Un crescendo di emozioni, un climax, una sensazione che da tempo non mi capitava , soprattutto con un prodotto italiano!

La sto amando questa fiction, che differenza con il libro! Letto solo il primo. Diverse sensazioni provate. Una sensazione che ho cominciato a provare in una scena un po’ fastidiosa, ma che ben rende la storia. Tra l’altro ho notato il meraviglioso e molto simbolico metro utilizzato da Costanzo. Un crescendo di emozioni, di sensazioni, colori e profumi. Non occorre ribadire la bravura delle protagoniste, che ho trovato formidabili, usare dei giovani attori non professionisti, è stata una scelta azzeccata!
La realtà dell’epoca è alquanto inquietante ma ben rende il contesto partenopeo!
Complimenti!

Senza categoria

Il dio del Fiume di W. Smith, un esempio di come la scrittura possa renderci ovattati, in una dimensione ultraterrena, direi più propriamente dionisiaca!

Il dio del fiume di W. Smith
Ho trovato sensazionale come W. Smith sia stato abile e magistralmente ”mago” nel narrare le gesta del prode Taita, un personaggio che si finisce per adorare! Un eunuco, uno schiavo che affronta con astuzia, ingegno, logica e cuore impavido, un destino che accomunò il popolo egiziano.
Ma lasciatemi concentrarmi sullo stile: Affascinante, trascinante, un climax, un vortice di emozioni, un cambio magistrale di registro. Fa perdere i sensi, fa entrare in un mondo vellutato ed ovattato. Dove finisci per entrare nel pianeta della gioia!
E’ stato facile essere preda della magia e magnificenza di questo autore!
Ci sono altri personaggi.
Lostris, fra tutti, è la Musa di Taita che finisce per adorare, amare, sua complice discreta di conversazioni ed avventure. Un’ eroina, che incarna l’essenza e la bellezza di tutto l’Egitto!
Tanus, altro protagonista che è il suo carissimo e fidatissimo amico! Un eroe che affronta temerariamente tutte le sfide, le guerre, le difficoltà inesorabili che le divinità gli mettono di fronte.
Taita è un mago, un essere predestinato a convergere su di sè ogni forma di talento, estro. E’ un essere magico, indimenticabile ed inimitabile! Un esempio per me simbolico, è quando vede per la prima volta, delle bestie, che per lui sono esseri magici: i cavalli.
Sono e diventano la sua passione.
Conoscerà difficoltà, avrà contatto con nuovi popoli.
Un bambino è affascinato dal suo giocattolo, lo smonta, l’osserva, lo rimonta; come Taita è costantemente ed imperituramente affascinato dalla vita e dalla sua Patria.
w. smith

Senza categoria

L’Amica Geniale di Elena Ferrante. Lettura turbolenta, con alti e bassi. Mi aspettavo molto di più. Una prospettiva dell’amicizia alquanto inaspettata…

Buongiorno, terminato ”L’amica geniale” di Elena Ferrante.

E’ una storia che inevitabilmente incuriosisce, accende qualcosa!

l'amica geniale Anche se mi va di essere al 100% sincera, mi aspettavo un pochino di più! Ma ne è valsa la pena. In attesa di guardare la fiction.

La storia di Elena Greco, detta Lenù e Raffaella Cerullo detta Lila. Un’amicizia coinvolgente, commovente, che a mio a dire ha di sensazionale ed unico! Perchè dico questo, bene la loro amicizia è alquanto empatica! Ma, c’è un ma…
Lenù si sente sempre un passo indietro a Lila. Lenù studia, ha successo e soprattutto raggiunge risultati con estrema difficoltà, SI sente sempre di rimanere indietro. L’amica geniale Lila studia, ma ha notevole successo, sa leggere, fa pensieri profondi. Un confronto costante e diretto le vede protagoniste! Quando infatti Lenù è con LIla sente di non farcela, di essere un puntolino, di essere un tassello mancante di un mosaico che Lila riesce sempre a comporre. Nonostante, ribadisco, ad un certo punto Lila cambia radicalmente vita, per Lenù, Lila è, rimane e rimarrà sempre la sua amica, l’Amica Geniale!
L’Amica Geniale è colei che sempre e comunque è presente, ti appoggia, ti sostiene, ti consola, ti aiuta. Per te si farebbe in quattro, ti esalta, ti stima.

Ammetto che ho molto apprezzato la personalità e la forza di queste bambine e poi ragazze. Essere cresciute in ambienti difficili, avere avuto confronti non facili con i genitori! Aver conosciuto persone dalla dubbia moralità!
Per me Lila e Lenù sono rose cresciute in ambienti selvatici dove la Natura è caparbia e talora crudele!

Il confronto si misura anche e soprattutto sul versante della fisicità ed estetica delle due ragazzine. pagina

Soprattutto è Lenù che si sente inadeguata nel corpo. Negli abiti che non le cadono e non le fanno risaltare le forme, che invece in Lila sono molto forrmose e ben delineate.
Chiaramente, vedo io, come vedete Voi, una recensione che non tende a valorizzare ed a mettere al centro, un rapporto, un’amicizia che io non sono riuscita a percepire fino in fondo!
Insomma ho sottovalutato un’amicizia , una simbiosi che le unisce?

 

Senza categoria

“A bordo del ruscello” – William-Adolphe Bouguereau. Dove l’Arte si fa emozione, passione e dignitosa Pietà!

44998524_2078893062422061_8555752167061848064_n

William-Adolphe Bouguereau , pittore Preraffaellita, è capace di smuovere una tale enfasi emotiva che non ha e non può avere confini! Dove tutto è in gioco, dove nulla è come sembra!
La sua Arte è così potente, ogni suo dipinto sembra una foto, non c’è imperfezione, non c’è nulla fuori posto!
Nel corso degli anni, ho avuto modo di vedere tutti i suoi innumerevoli dipinti! E Vi posso assicurare che non ci si stanca mai, proprio come quando si riguarda il film preferito o si rilegge il libro del cuore! C’è Enfasi, si prova un tripudio di emozioni che vengono sviscerate come un bellissimo arcobaleno di sgargianti e nitidi colori!

 

Senza categoria

Vita io ti credo, Ti aspetto, profumata essenza e Paradisiaca presenza!

Come il mare lambisce le onde, come il vento soffia e spazza via tutto, dove un poderoso puledro corre nella brughiera, lanciato al galoppo! Dove perdersi e ritrovarsi in un caldo ed invitante abbraccio fra due innamorati! Le loro anime si contorcono nell’alcova dell’amore…
Tutto ha significato e profondità. Tutto conta e tutto passa ma resta il ricordo, la sostanza. Ne rimarrà traccia in noi e fuori di noi. Nel contatto con gli altri. Nella carezza leziosa e mai superficiale, nel toccare un anima con uno sguardo che l’attraversa!